Rilevamento ambientale

Descrizione

In ogni Regione Italiana esiste un sistema di monitoraggio della qualità dell'aria. Questo monitoraggio avviene tramite centraline fisse e mobili.
Le stazioni mobili non sono altro che veicoli attrezzati che vengono posizionati in determinate zone, stazioni pubbliche e private, quest'ultime afferenti a grandi impianti industriali quali centrali termoelettriche, raffinerie, inceneritori e altro ancora, per campagne mirate al monitoraggio e al controllo dell'aria.

In questa direzione la nostra cellula vuole proporsi, appunto perchè l'utilizzo è saltuario e non continuativo;
Perchè lasciare parcheggiato in deposito un veicolo già di per se costoso e facile al degrado delle parti meccaniche con onerose spese di fermo macchina per manutenzioni e riparazioni?
Dotata di attrezzature specifiche quali analizzatori automatici che forniscono dati in continuo ad intervalli di tempo regolari, la si può paragonare al funzionamento di una stazione fissa ma flessibile sul territorio.

Internamente la cellula è provvista di pensili a tutta lunghezza per materiali operativi vari e/o personali degli operatori, è munita di illuminazione con plafoniere a LED per il risparmio dell'energia e di un unità di condizionamento per permettere il funzionamento ottimale delle apparacchiature specifiche.
Permette inoltre di ricavare un ufficio operativo con tavolo fisso per n°2/4 posti a sedere.
Nella parte posteriore, internamente sul lato destro della cellula, è possibile inserire una colonna telescopica su cui montare le sonde di rilevamento.

La cellula è autonomamente scarrabile, mediante un movimentazione ELETTROIDRAULICA, comandata da centralina oleodinamica, pulsantiera d'emergenza e radio-comando per l'utilizzo standard.