Unità radio mobile SS

Descrizione

 

La WRC S.r.l. ha progettato l’unità RADIO MOBILE.

Completamente autonoma, in due versioni, BASE e “SS”.BASE con bagno (doccia, wc chimico, lavandino, specchio e lavandino), frigorifero 80 lt. , un piccolo piano cottura costituito da lavandino, n.2 fuochi con vetro ceramica, acqua calda, riscaldamento aria comandato da boiler a gasolio con serbatoio gasolio autonomo anche con cellula scarrata, assimilabile per la vivibilità interna a un camper.“SS” significa appunto Senza Servizi, quindi senza quello elencato nel punto precedente, più rivolta allo disponibilità per la strumentazione e alla operatività del personale, lasciando comunque ampi spazi per il riposo del personale.

Descrizione e fotografie di seguito riportate sono relative alla versione “SS”.

La cellula adibita a unità radio mobile è costituita da un allestimento scarrabile autonomo dotato delle moderne tecnologie per la gestione delle telecomunicazioni di emergenza, visto che l'elemento senza dubbio più critico in situazioni di calamità è rappresentato dalle comunicazioni. Le emergenze di ampia rilevanza occorse negli anni, hanno ampiamente  dimostrato che le usuali reti di comunicazione sono estremamente fragili in situazioni di sovraccarico.  

All'interno della funzionale RM trovano posto le apparecchiature ricetrasmittenti e informatiche per gestire una rete radio di emergenza su tutte le frequenze consentite, da quelle dei CB a quelle radio amatoriali.

STRUTTURA


La struttura è costituita da una “ monoscocca “ in materiale composito, comunemente chiamata vetroresina, spessore sandwich generico di 30 mm, delta termico da -40° a +50°. Il termine monoscocca viene descritto in quanto realizzato senza parti aggiunte successivamente, l’assenza di giunti inoltre garantisce una assoluta impermeabilità, valida infatti anche per il pavimento.La vetroresina, è una materiale altamente resistente ed elastico, di conseguenza le riparazioni si effettuano come qualsiasi lavorazioni di carrozzeria. Il design, gradevole e moderno rispetta e integra, compattandone gli ingombri, tutte quelle necessità che un mezzo operativo deve avere, come per esempio le giranti a luci blù strobo flash d’ emergenza a visibili a 360°, in sostituzione o integrati anche fari di lavoro brandeggiabili tridirezionali, sistema amplivoce/radio, sirena bitonale nel vano motore, tutti comandati dalla cabina di guida e con apposito comando. La struttura è inoltre predisposta nella zona tetto con 4 punti di sollevamento, con piastre in metallo e un opportuno rinforzo lungo i montanti verticali per poter essere “ ELITRASPORTATA” , quindi una volta scarrata dal pick up, poter essere agganciata e trasportata in zone molto inpervie o di difficile accessibilità o solamente per necessità d’urgenza.

DISPOSIZIONE INTERNA


Viene ricavato un ufficio operativo con tavolo fisso per n. 4 posti a sedere, scaffalature e pensili per il ricovero di strumentazione varia.
Questo tavolo, abbassandolo e allineandolo con le panche contrapposte diventa un comodo letto per due persone.
Sul lato destro, si trova la colonna telescopica con movimentazione manuale per l’innalzamento e la rotazione.
Per semplicità e comodità di comando viene posizionata esternamente sulla parete posteriore, di estrema facilità anche la completa asportazione per essere posizionata con relativo supporto anche lontano dalla cellula.
Sulla torretta è possibile montare un gruppo di fari, n. 2/3 da 500 Watt, collegato alla rete oppure al generatore di corrente a 220 V. Sulla stessa torretta della colonna fari vi è la predisposizione al fissaggio dell’antenna per ricezione radio (lunghezza da 2 a 5 metri).
Estintore, cassetta di pronto soccorso, vari accessori per ufficio, predisposizione per fax e stampante multifunzione e computer portatili tramite opportuno cablaggio.
Inverter per trasformare la corrente da 12V a 220 V.
Ampio ripiano sul lato destro per posizionare i carica batteria delle radio portatili, a sinistra rack porta strumenti, come pure negli sportelli o cassettiere sottostanti.
Pensili a tutta lunghezza per materiali operativi vari e/o personali degli operatori.
Riscaldatore interno ad aria automatico, con termostato temperatura e con proprio serbatoio carburante, ricordiamo a tal proposito che la RM deve essere sempre autonoma, anche senza il pick up.
La mansarda, nella configurazione attuale, avendo notevoli dimensioni può avere un letto doppio, oppure un letto singolo e predisposta per lo stivaggio di cassettiere, ripiani e quanto altro sia necessario per la operatività della unità, fino al raggiungimento della operatività per quattro addetti e relativi quattro posti a dormire.

DISPOSIZIONE ESTERNA

N. 2 finestre, una per lato.
N. 1 finestra posteriore.
N. 1 oblò sul tetto completamente apribile, con possibilità da parte di un operatore di fuori uscire, rimanendo anche seduto per controllare la zona operativa
N. 1 lucernario sul tetto fisso (opzionale)
N. 1 Oblò aspiratore aria forzata oppure condizionatore d’aria (opzionale)
Sul lato sinistro sportello per vano tecnico per strumentazione specifica per trasmissioni radio.
Sul lato destro sportello per operatività e manutenzione degli impianti, riscaldamento, centralina dispositivo di scarramento ecc.
Tenda posteriore avvolgibile, con veranda laterale fino a terra (opzionale).
Tenda avvolgibile laterale destra (opzionale).

Tenda sotto mansarda (a cellula scarrata) per ricovero materiali e attrezzature varie.

IMPIANTO ELETTRICO

Il collegamento elettrico tra il pickup e la cellula avviene tramite una spina multipolare, posizionata zona paraurti, con la funzione di duplicare le fanalerie posteriori originali del pick up. Una seconda posizionata in prossimità dello sportello posteriore destro, per il rimando della corrente e per tutte le necessità funzionali operative richieste all’interno della cellula.
Inoltre, durante la marcia, vengono mantenute cariche due batterie supplementari sempre a 12 V per il mantenimento dei servizi ausiliari contenuti all’interno della cellula.
Come abbiamo sottolineato precedentemente, nella sua scarrabilità, la cellula è completamente autonoma.
Il generatore di corrente (opzionale) entra in funzione solo e quando le batterie supplementari sono ad un livello esausto e quindi devono essere ricaricate.
Dove sarà possibile rifornirsi di corrente a 220 V,  si utilizzerà la presa esterna CEE.
Le predisposizioni base sono :
 
·         Luci a LED per illuminazione interna
·         Prese a 220 V
·         Predisposizioni per cablaggi linee telefoniche, trasmissione dati via cavo e Wireless, (modalità da definire con l’utente)
·         Riscaldatore ad aria interno, funzionamento a gasolio.
 
Se il mezzo nella sua complessità deve essere configurato come veicolo di soccorso e di pubblica utilità, dovrà essere fornito di dispositivi di segnalazione visiva e acustica.
Se il veicolo dovesse sottostare a questa omologazione, i dispositivi acustici e di illuminazione dovranno essere annotati sulla carta di circolazione.

Galleria

Scarrabilità